Prestito della BEI per STMicroelectronics

La Banca europea per gli investimenti sta fornendo un importante sostegno finanziario alla STMicroelectronics: un prestito di 600 milioni di euro per le attività di ricerca e sviluppo e di pre industrializzazione del gruppo di semiconduttori in Europa. L’operazione riguarda investimenti in attività di R&S per tecnologie e componenti innovative, così come in linee di produzione pilota per semiconduttori avanzati.

Questi investimenti saranno realizzati negli impianti esistenti della STMicroelectronics in Italia (Agrate e Catania) e in Francia (Crolles). Contribuiranno allo sviluppo di tecnologie e prodotti per affrontare le grandi sfide della transizione ambientale e della trasformazione digitale in tutti i settori. Il mercato globale dei semiconduttori vale attualmente più di 500 miliardi di Euro e si prevede che raddoppierà entro il 2030.

Fonte Il Tempo: Gianni di Capua

La Banca europea per gli investimenti sta fornendo un importante sostegno finanziario alla STMicroelectronics: un prestito di 600 milioni di euro per le attività di ricerca e sviluppo e di pre industrializzazione del gruppo di semiconduttori in Europa. L’operazione riguarda investimenti in attività di R&S per tecnologie e componenti innovative, così come in linee di produzione pilota per semiconduttori avanzati. Questi investimenti saranno realizzati negli impianti esistenti della STMicroelectronics in Italia (Agrate e Catania) e in Francia (Crolles). Contribuiranno allo sviluppo di tecnologie e prodotti per affrontare le grandi sfide della transizione ambientale e della trasformazione digitale in tutti i settori. Il mercato globale dei semiconduttori vale attualmente più di 500 miliardi di Euro e si prevede che raddoppierà entro il 2030.

Fonte Il Tempo: Gianni di Capua