NEXI vende a EURONEXT la piattaforma dei BTP

Nexi, la società che opera nei pagamenti elettronici, ha venduto a Euronext la piattaforma tecnologica che gestisce l’operatività di Mts, la struttura che tratta i Titoli di Stato a livello europeo. Tra questi anche i Btp italiani e l’ex Monte titoli ora Euronext Securities Milan. Si tratta di una operazione da 57 milioni di Euro che sarà pagata in contanti da Euronext. L’operazione tra Nexi e Euronext arriva a distanza di oltre un anno dall’acquisizione per 4,4 miliardi di euro di Piazza Affari da parte del più grande polo borsistico europeo. Nell’operazione entrarono anche Cassa Depositi & Prestiti e Intesa Sanpaolo con quote, rispettivamente del 7,3% e dell’1,3%, del capitale di Euronext.

Ora il perfezionamento dell’operazione messa a segno dal gruppo paneuropeo, che sarà realizzata attraverso le controllate Mts ed Euronext Securities Milan, è previsto per la seconda metà dell’anno in corso ed è soggetto alle autorizzazioni da parte delle autorità competenti e al completamento dell’iter di concertazione sindacale. La prevista acquisizione degli «asset tecnologici alla base di Mts ed Euronext Securities Milan è una pietra miliare nell’integrazione del Gruppo Borsa Italiana», spiega Stéphane Boujnah, CEO e presidente di Euronext. «Per Euronext – aggiunge – poter disporre della proprietà intellettuale delle attività critiche è una parte fondamentale di una strategia che mira a garantire la solidità della nostra operatività, ad un ulteriore sviluppo e all’innovazione dei prodotti».

Fonte: Il Giornale     

Nexi, la società che opera nei pagamenti elettronici, ha venduto a Euronext la piattaforma tecnologica che gestisce l’operatività di Mts, la struttura che tratta i Titoli di Stato a livello europeo. Tra questi anche i Btp italiani e l’ex Monte titoli ora Euronext Securities Milan. Si tratta di una operazione da 57 milioni di Euro che sarà pagata in contanti da Euronext. L’operazione tra Nexi e Euronext arriva a distanza di oltre un anno dall’acquisizione per 4,4 miliardi di euro di Piazza Affari da parte del più grande polo borsistico europeo. Nell’operazione entrarono anche Cassa Depositi & Prestiti e Intesa Sanpaolo con quote, rispettivamente del 7,3% e dell’1,3%, del capitale di Euronext. Ora il perfezionamento dell’operazione messa a segno dal gruppo paneuropeo, che sarà realizzata attraverso le controllate Mts ed Euronext Securities Milan, è previsto per la seconda metà dell’anno in corso ed è soggetto alle autorizzazioni da parte delle autorità competenti e al completamento dell’iter di concertazione sindacale. La prevista acquisizione degli «asset tecnologici alla base di Mts ed Euronext Securities Milan è una pietra miliare nell’integrazione del Gruppo Borsa Italiana», spiega Stéphane Boujnah, CEO e presidente di Euronext. «Per Euronext – aggiunge – poter disporre della proprietà intellettuale delle attività critiche è una parte fondamentale di una strategia che mira a garantire la solidità della nostra operatività, ad un ulteriore sviluppo e all’innovazione dei prodotti».

Fonte: Il Giornale