Trenitalia vuole unire l’Europa

Dopo Parigi, Trenitalia vuole arrivare a Berlino, e non fermarsi lì. I piani dell’amministratore delegato Luigi Corradi hanno ormai un orizzonte sempre più internazionale. «Nel giro di 2-3 anni potremmo raggiungere la capitale tedesca», spiega a MF-Milano Finanza, «e in un’ideale chiusura del cerchio verso Parigi, unire Austria, Olanda e Belgio. Sempre, ovviamente, in partnership con altri gruppi ferroviari, come per esempio Deutsche Bahn. È un progetto che farebbe del treno una metropolitana europea», afferma Corradi, «Non significa che consiglieremmo di andare in treno da Roma ad Amsterdam, ma immaginiamo i nostri passeggeri salire e scendere in varie città europee, sapendo che troveranno sempre un collegamento per proseguire il loro viaggio». L’ad di Trenitalia ha parlato degli sviluppi futuri a margine della presentazione dell’offerta estiva, la Summer experience 2022, che partirà dal 12 giugno con nuovi orari e servizi, segnando anche il debutto del Polo Passeggeri, frutto della riorganizzazione varata dalla capogruppo Fs per unire le controllate in aree omogenee in base alle attività e alle sinergie.

Il Polo Passeggeri è guidato da Trenitalia, e comprende Busitalia e Ferrovie del Sud Est. «Vogliamo rispondere all’aumento di domanda di mobilità estiva, confermata dalle prenotazioni già registrate per i prossimi mesi, offrendo un’esperienza di viaggio sempre più conveniente, multimodale e sostenibile», ha spiegato Corradi, introducendo le novità, che comprendono anche offerte combinate per concerti, manifestazioni sportive ed eventi culturali. «Tra gli obiettivi del Polo Passeggeri c’è quello di dare impulso allo sviluppo turistico italiano, integrando le società del gruppo che si occupano di trasporto viaggiatori su ferro e gomma».

Fonte Milano Finanza: Angela Zoppo

Dopo Parigi, Trenitalia vuole arrivare a Berlino, e non fermarsi lì. I piani dell’amministratore delegato Luigi Corradi hanno ormai un orizzonte sempre più internazionale. «Nel giro di 2-3 anni potremmo raggiungere la capitale tedesca», spiega a MF-Milano Finanza, «e in un’ideale chiusura del cerchio verso Parigi, unire Austria, Olanda e Belgio. Sempre, ovviamente, in partnership con altri gruppi ferroviari, come per esempio Deutsche Bahn. È un progetto che farebbe del treno una metropolitana europea», afferma Corradi, «Non significa che consiglieremmo di andare in treno da Roma ad Amsterdam, ma immaginiamo i nostri passeggeri salire e scendere in varie città europee, sapendo che troveranno sempre un collegamento per proseguire il loro viaggio». L’ad di Trenitalia ha parlato degli sviluppi futuri a margine della presentazione dell’offerta estiva, la Summer experience 2022, che partirà dal 12 giugno con nuovi orari e servizi, segnando anche il debutto del Polo Passeggeri, frutto della riorganizzazione varata dalla capogruppo Fs per unire le controllate in aree omogenee in base alle attività e alle sinergie. Il Polo Passeggeri è guidato da Trenitalia, e comprende Busitalia e Ferrovie del Sud Est. «Vogliamo rispondere all’aumento di domanda di mobilità estiva, confermata dalle prenotazioni già registrate per i prossimi mesi, offrendo un’esperienza di viaggio sempre più conveniente, multimodale e sostenibile», ha spiegato Corradi, introducendo le novità, che comprendono anche offerte combinate per concerti, manifestazioni sportive ed eventi culturali. «Tra gli obiettivi del Polo Passeggeri c’è quello di dare impulso allo sviluppo turistico italiano, integrando le società del gruppo che si occupano di trasporto viaggiatori su ferro e gomma».

Fonte Milano Finanza: Angela Zoppo