Covivio apre la sua seconda sede a Milano

Covivio ha aperto ad aprile Wellio Duomo, la seconda sede della sua rete pro-working a Milano e la nona sede Wellio in Europa, in un edificio storico di circa 5.000 mq nel cuore della capitale economica italiana. “A conferma del successo dell’offerta Wellio, presente a Milano dalla metà del 2020 con il primo sito in via Dante, Wellio Duomo è completamente occupato solo un mese dopo la sua apertura”, sottolinea la società immobiliare francese. Wellio Duomo offre 500 postazioni di lavoro flessibili e personalizzabili, cinque sale riunioni con numerosi spazi comuni, un’area bar al terzo piano con terrazza, una serie di salotti verdi e un tetto di 500 m².

Il progetto è stato firmato da Onsitestudio. In questi spazi hanno trovato sede aziende di primario standing quali E.ON, uno dei principali operatori energetici internazionali presenti sul mercato italiano, Viceversa, fintech che ha lanciato una nuova idea di funding basato sulla trasparenza per supportare le aziende in un percorso di crescita etico e sostenibile e Iziwork, job tech italo-francese in forte espansione.

 Fonte:  La Tribune

Covivio ha aperto ad aprile Wellio Duomo, la seconda sede della sua rete pro-working a Milano e la nona sede Wellio in Europa, in un edificio storico di circa 5.000 mq nel cuore della capitale economica italiana. “A conferma del successo dell’offerta Wellio, presente a Milano dalla metà del 2020 con il primo sito in via Dante, Wellio Duomo è completamente occupato solo un mese dopo la sua apertura”, sottolinea la società immobiliare francese. Wellio Duomo offre 500 postazioni di lavoro flessibili e personalizzabili, cinque sale riunioni con numerosi spazi comuni, un’area bar al terzo piano con terrazza, una serie di salotti verdi e un tetto di 500 m². Il progetto è stato firmato da Onsitestudio. In questi spazi hanno trovato sede aziende di primario standing quali E.ON, uno dei principali operatori energetici internazionali presenti sul mercato italiano, Viceversa, fintech che ha lanciato una nuova idea di funding basato sulla trasparenza per supportare le aziende in un percorso di crescita etico e sostenibile e Iziwork, job tech italo-francese in forte espansione.

 Fonte:  La Tribune