Seleziona una pagina

Autunno di sfide

La saldezza della posizione europea nel corso dello sviluppo del conflitto russo-ucraino, e la costante ricerca di soluzioni in grado di affrontare i problemi che si stanno presentando rappresentano il biglietto da visita migliore per un’Europa che sta ridisegnando il suo ruolo nello scacchiere internazionale.

A questo proposito la comune visione franco-italiana, sostenuta dalle indicazioni del Trattato del Quirinale, ha trovato nell’edizione 2022 dell’annuale evento di Class Editori, dedicato quest’anno a Milano-Parigi Capitali, un’eco di assoluto rilievo articolato in tre giorni e quattrodici tavole rotonde trasmesse in diretta sui canali di Class Cnbc.

I dibattiti che si sono susseguiti, veloci ma approfonditi hanno fatto il punto sui temi più importanti della collaborazione tra i nostri due paesi, su molti dei quali  IREFI offre da tempo il suo ulteriore contributo in termini di approfondimento e proposte: dal Paradosso della Prossimità che è forse il motivo conduttore dell’impegno del nostro Istituto, alla nuova Road Map comune per l’Energia, al sostegno per le PMI, alle Infrastrutture per i Trasporti, allo Sviluppo dei Pilastri Franco-Italiani.

E”Quanto emerso dalle discussioni apre la strada ad una serie di azioni comuni che Francia ed Italia devono compiere con senso di collaborazione e nell’interesse reciproco, esprimendo la capacità di governance necessaria per poter sostenere, oltre che i propri interessi reciproci, anche l’intento dell’Europa di garantirsi maggiori spazi di indipendenza su questioni strategiche.

A Milano, il prossimo 25 Novembre si svolgerà anche il Primo Seminario Francia-Italia dell’Energia, ulteriore evento organizzato da IREFI con il sostegno dei suoi Partner, e dedicato a “Mix Energetico e Sicurezza dell’Approvvigionamento”, tema quanto mai delicato ed attuale, destinato ad attrarre l’attenzione nei prossimi mesi che si preannunciano difficili ed impegnativi ma anche capaci di aprire la porta ad un futuro molto più promettente.

Le crisi presentano sempre delle opportunità.  La grande tradizione culturale ed imprenditoriale europea, coniugata alla sua capacità di rinnovarsi costantemente, è in grado di coglierle come ha sempre saputo fare, e la collaborazione tra Francia ed Italia che sta dando ottima prova di sé in più di un caso, a cominciare dall’azione comune sulle politiche spaziali, potrà dare il suo importante contributo.

La saldezza della posizione europea nel corso dello sviluppo del conflitto russo-ucraino, e la costante ricerca di soluzioni in grado di affrontare i problemi che si stanno presentando rappresentano il biglietto da visita migliore per un’Europa che sta ridisegnando il suo ruolo nello scacchiere internazionale.

A questo proposito la comune visione franco-italiana, sostenuta dalle indicazioni del Trattato del Quirinale, ha trovato nell’edizione 2022 dell’annuale evento di Class Editori, dedicato quest’anno a Milano-Parigi Capitali, un’eco di assoluto rilievo articolato in tre giorni e quattrodici tavole rotonde trasmesse in diretta sui canali di Class Cnbc.

I dibattiti che si sono susseguiti, veloci ma approfonditi hanno fatto il punto sui temi più importanti della collaborazione tra i nostri due paesi, su molti dei quali  IREFI offre da tempo il suo ulteriore contributo in termini di approfondimento e proposte: dal Paradosso della Prossimità che è forse il motivo conduttore dell’impegno del nostro Istituto, alla nuova Road Map comune per l’Energia, al sostegno per le PMI, alle Infrastrutture per i Trasporti, allo Sviluppo dei Pilastri Franco-Italiani.

Quanto emerso dalle discussioni apre la strada ad una serie di azioni comuni che Francia ed Italia devono compiere con senso di collaborazione e nell’interesse reciproco, esprimendo la capacità di governance necessaria per poter sostenere, oltre che i propri interessi reciproci, anche l’intento dell’Europa di garantirsi maggiori spazi di indipendenza su questioni strategiche.

A Milano, il prossimo 25 Novembre si svolgerà anche il Primo Seminario Francia-Italia dell’Energia, ulteriore evento organizzato da IREFI con il sostegno dei suoi Partner, e dedicato a Mix energetico e Sicurezza dell’Approvvigionamento, tema quanto mai delicato ed attuale, destinato ad attrarre l’attenzione nei prossimi mesi che si preannunciano difficili ed impegnativi ma anche capaci di aprire la porta ad un futuro molto più promettente.

Le crisi presentano sempre delle opportunità.  La grande tradizione culturale ed imprenditoriale europea, coniugata alla sua capacità di rinnovarsi costantemente, è in grado di coglierle come ha sempre saputo fare, e la collaborazione tra Francia ed Italia che sta dando ottima prova di sé in più di un caso, a cominciare dall’azione comune sulle politiche spaziali, potrà dare il suo importante contributo.