Seleziona una pagina

7° FORUM FRANCIA – ITALIA DELLE IMPRESE E DELL'INNOVAZIONE

Roma, 30 – 31 maggio 2024

 

Open Innovation e Call for Ideas sulle Deep Tech:
In che modo le sinergie tra Italia e Francia possono sostenere l’autonomia europea nei settori strategici

Si è svolto a Roma il 30 e 31 maggio 2024, a Palazzo Farnese, presso la sede dell’Ambasciata di Francia, il 7° Forum Italia-Francia delle Imprese e dell’Innovazione, organizzato da IREFI, con il sostegno dell’Ambasciatore Martin Briens, che ha accolto i partecipanti all’evento ed i partner di IREFI alla Cena di Gala, svoltasi nei giardini di Palazzo Farnese la sera del 30 maggio.

Il dibattito del 31 maggio ha visto riuniti i Décideurs delle principali aziende italiane e francesi impegnate nel settore dell’Innovazione, sia dal lato industriale che da quello delle associazioni di categoria, per esaminare le possibilità di collaborazione tra il sistema della French Tech e quello dell’Italian Tech in un momento delicato per il futuro dell’Europa e per la sua capacità di mantenere una reale autonomia sui grandi assi strategici, ed in cui l’unione dei talenti tra Italia e Francia può giocare un ruolo decisivo.  Per questo scopo IREFI ha costituito da qualche mese un Board Innovation Italia-Francia cui partecipano rappresentanti di EDISON, ENI, FINCANTIERI, GENERALI, ORANGE Business, STMicroelectronics, THALES Italia, SCIENTIFICA VC, Bpifrance, France Digitale, InnovUp ed Italian Tech Alliance.

La prima parte del dibattito, aperto dall’Ambasciatore Martin Briens, dal Presidente di IREFI Fabrizio Maria Romano e dal Vice Presidente di IREFI Linda Lanzillotta,  ha potuto contare sugli interventi introduttivi di Alberto Castronovo, Head of the internationalisation unit del Gabinetto del Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Stefano Scalera, Vice Capo di Gabinetto del Ministero dell’Agricoltura e Serafino Sorrenti, Chief Innovation Officer della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Trasformazione Digitale.

Oltre ai membri del Board Innovation, hanno offerto il loro contributo alla discussione dirigenti di AdR (Aeroporti di Roma), Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Alexander Hughes, Ansaldo Energia, Ansaldo Nucleare, ASI, Azzurra Aeroporti, Crédit Agricole, Elettronica Spa, Enel, Euronext, Ferrovie dello Stato, France Business, Generali, Leonardo, Novamont, Qonto, Renfusion, Segretariato Generale della Difesa Italiana, STMicroelectronics, Thales Alenia Space.

La seconda parte del dibattito è stata l’occasione per presentare il risultato del lavoro del Board Innovation nel corso di questo 2024 : un Manifesto Italia-Francia sull’Innovazione da consegnare alla prossima Commissione UE, con 5 punti che rappresentano una proposta di posizione comune dei nostri due paesi sulla riforma del sistema dell’innovazione europea, ed una Call4Ideas Italia-Francia organizzata da Scientifica Venture Capital ed IREFI, dedicata alle Start Up europee ed incardinata su un ecosistema franco-italiano dell’Innovazione, che vuole diventare un appuntamento fisso della cooperazione dei nostri due paesi nel settore.

Il confronto è stato come sempre molto approfondito e troverà la sua continuazione nel mese di dicembre a Parigi, nel corso della seconda Tavola Rotonda Francia-Italia dell’Innovazione, in cui verranno proclamati i vincitori della Call4Ideas e verranno esaminate le iniziative da prendere nel corso del 2025.